Jasnaya Poljana
Attrazioni MoscaLe tenute di campagna di poeti e scrittori
Lo scrittore “autunnale” Lev Tolstoj (nato il 9 settembre 1828, secondo il calendario gregoriano) visse e operò nella tenuta di famiglia di Jasnaja Poljana, situata a 200 chilometri a Sud di Mosca. Fu qui che egli elaborò i suoi capolavori maggiori, tra cui “Guerra e pace” e “Anna Karenina”, ed è qui che fu sepolto.

Dopo la morte dello scrittore, la residenza fu trasformata in un museo celebrativo in cui sono custoditi i mobili originali della tenuta, numerosi suppellettili ed effetti personali di Tolstoj e i ventiduemila volumi della sua biblioteca. Della tenuta fanno parte anche la dimora del nonno dello scrittore, il Principe Volkonsky, la dependance dei Kuzminsky, che ospitò la scuola aperta da Tolstoj per istruire i figli dei contadini, e i bagni.

Le tenute di campagna di poeti e scrittori
I poeti e scrittori russi amano l’autunno. L’autunno è libertà, quiete. È quell’istante fugace, quasi impercettibile, in cui lo splendore della natura estiva si dissolve rapidamente, preannunciando l’arrivo dell’inverno. Il cosiddetto “autunno dorato” è la stagione migliore per visitare la residenze estive di poeti e scrittori russi, la maggior parte dei quali visse nelle loro tenute di campagna tutto l’anno.
Pskov - Mosca - Nizhnij Novgorod