Abramtsevo
Attrazioni MoscaLe tenute di campagna di poeti e scrittori
Tenuta di campagna, ora museo-riserva, Abramtsevo sorge a 76 km da Mosca. Appartenne prima allo scritturo Sergei Aksakov, poi all’imprenditore Savva Mamontov. Grazie a quest’ultimo, la tenuta di Abramtsevo divenne il centro della vita artistica della Russia della fine del XIX secolo. Essa divenne un circolo letterario e artistico frequentato da scrittori, come Gogol e Turgenev, artisti, come Repin, Vasnetsov, Vrubel, Korovin e Levitan, e dal celebre basso Fedor Shalyapin. Oggigiorno, i 50 ettari del museo-riserva ospitano un parco e diversi monumenti architettonici del XVIII e XIX secolo.
Le tenute di campagna di poeti e scrittori
I poeti e scrittori russi amano l’autunno. L’autunno è libertà, quiete. È quell’istante fugace, quasi impercettibile, in cui lo splendore della natura estiva si dissolve rapidamente, preannunciando l’arrivo dell’inverno. Il cosiddetto “autunno dorato” è la stagione migliore per visitare la residenze estive di poeti e scrittori russi, la maggior parte dei quali visse nelle loro tenute di campagna tutto l’anno.
Pskov - Mosca - Nizhnij Novgorod