Gatchina
Attrazioni San Pietroburgo
Gatchina è una delle città più belle ed enigmatiche della periferia di San Pietroburgo. Era la residenza preferita degli imperatori Paolo I e Alessandro III.

La storia di Gatchina risale all'inizio del XVIII secolo, quando lo zar Pietro I commissionò la costruzione di una tenuta che poi donò all’amata sorella, Natalia Alekseevna. Dopo la morte dello zar, la tenuta passò ripetutamente da un proprietario all’altro fino a quando non venne acquistata dall’imperatrice Caterina II. La regnante si lamentò dello stato della proprietà con il  suo favorito, il conte Grigory Orlov, il quale diede inizio a un’intensa attività di costruzione presso Gatchina. Dopo la morte del conte Orlov, Gatchina divenne la residenza di Paolo I, il quale vi visse per diciotto anni, donando a Gatchina lo status di città e il proprio stemma. Successivamente, la città passò in proprietà a Maria Feodorovna, Nicola I, Alessandro I, Alessandro II e Nicola II.
Gatchina è nota per il suo palazzo e il parco. Il palazzo reale è simile a un castello solitario, lambito dalle placide acque di un laghetto. Uno dei luoghi più romantici del parco è il Ponte Gobbo, che collega tra di loro le due isole del Lago Bianco. Il Ponte Gobbo è composto da tre parti principali: due robuste spalle e una ripida arcata. L'edificio principale del complesso è il Palazzo di Paolo (o Palazzo di Gatchina). Fu costruito originariamente dall'architetto Rinaldi per il favorito dell’imperatrice Caterina II, il conte Orlov. Rinaldi progettò un magnifico castello sulla collina di fronte al Lago d’Argento. L'edificio principale di tre piani era decorato ai lati da alte torri pentaedriche, da cui si diramavano due gallerie che conducevano alle ali ausiliarie del palazzo, quella delle cucine e quella dell’arsenale, entrambe munite di cortili interni. All’ultimo piano del palazzo si può ammirare una collezione di dipinti italiani, raccolta dai proprietari della tenuta. Con l’arrivo di Paolo I, l'architetto Vincenzo Brenna venne invitato a ricostruire il palazzo.