Gran Premio di Russia F1
EventiSoči
Il circuito, che conta diciannove curve e si snoda lungo 5.853 metri, è tra i più lunghi della F1. Vasto spazio aperto, attraversato da sottili nastri di asfalto che si snodano attorno alle meraviglie architettoniche del Parco olimpico. Chi si troverà dietro al volante, a una velocità che supera le cento miglia orarie, avrà invece una veduta ben diversa: agli occhi dei piloti la pista si presenterà come un tunnel dalle pareti di cemento, in cui un solo errore potrebbe causare un disastro.

Tutto ebbe inizio nel 2010, quando fu raggiunto un accordo con il direttore della Formula 1 Bernie Ecclestone sullo svolgimento di una tappa russa del campionato mondiale. Il contratto, della validità di sette anni, fu firmato il 17 ottobre 2010. Pochi giorni dopo della firma, si venne a sapere che la progettazione del futuro circuito sarebbe stata affidata allo specialista Hermann Tilke. Il suo studio, la Tilke GmbH, ha partecipato alla progettazione di 28 autodromi in tutto il mondo, tra cui anche il circuito "Moscow Raceway", situato nei pressi della capitale russa. Il progetto elaborato per Sochi, però, è davvero particolare: il circuito di Formula 1 è stato integrato nel parco olimpico, cosa che non si era mai vista prima d'ora in nessun altro paese al mondo.